Hai presente il test della macchina della verità? credo che sicuramente ne avrai sentito parlare…beh da questo test sappiamo che il corpo reagisce a ciò che pensiamo, cambiando temperatura, la frequenza del battito cardiaco, la respirazione, la tensione muscolare e la quantità di sudorazione delle mani. Hai visto come i tuoi pensieri influenzano il tuo corpo?

I tuoi pensieri non sono solo come delle nuvolette alla deriva nella tua testa, i pensieri sono cose, sono davvero unità di energia misurabili, impulsi elettrici biochimici. Sono onde di energia che per quanto ne so penetrano tempo e spazio.

Ti faccio un’esempio, immagina di essere collegato alla macchina della verità e ti venga chiesto se sei innamorato di una persona, se tu lo fossi davvero e mentissi, le tue mani potrebbero cominciare a sudare, o a diventare ferdde, il cuore a battere più velocemente, la pressione sanguinia salirebbe, la respirazione sarebbe più veloce e i muscoli tesi. Queste reazioni fisiche non avvengono solo quando stai mentendo ma come reazione ad ogni pensiero. Ogni singola cellula del tuo corpo è influenzata da ogni tuo pensiero.

Pensa anche nei momenti di tensione e di stress che hai durante la giornata, quando sono finiti non hai mal di testa o  il collo che ti fa male?

Dunque ti è chiara l’importanza dell’imparare a pensare il più positivamente possibile. I pensieri negativi sono tossici e influenzano il corpo in maniera negativa. Ti indeboliscono, ti fanno trasudare, creano tensione muscolare e generano addirittura un’ambiente acido all’interno del corpo aumentando la probabilità di ammalarsi di cancro (poichè le cellule cancerogene prosperano in ambiente acido) e di altre malattie. Inoltre tendono ad emettere vibrazioni negative che attraggono altre esperienze dello stesso tipo.

I pensieri positivi, invece, influenzeranno il tuo corpo in maniera positiva. Ti faranno sentire più rilassato, più equilibrato e pronto. Stimolano il rilascio di endorfine nel cervello riducendo il dolore e aumentando il piacere. Oltre a questo i pensieri positivi emanano energia positiva che attrae esperienze altrettanto positive.

Ti basta? Nel prossimo post approfondirò l’argomento su come l’inconscio influenza la nostra vita sei pronto?

Stay tuned

Ti è piaciuto questo post? Lascia un tuo commento.


Vuoi rimanere sempre aggiornato sui miei articoli?
Iscriviti alla mia newsletter!!!

Ricevi 2 magnifici bonus in omaggio

2 commenti
  1. Roberto Merlo
    Roberto Merlo dice:

    Ciao Marco
    Affronti un tema che sta prendendo sempre più piede nelle discussioni e nei blog e forum che trattano di crescita e sviluppo personale.
    La fisica quantistica appare sempre più come la genitrice vera e propria della realtà.
    Il comprendere che i pensieri sono e vere e proprie cose, sono sostanza che creano la realtà, creano il mondo in cui viviamo, creano il paradiso o l’inferno che ognuno di noi decide di vivere risulta essere, a mio parere, un grande passo verso la Consapevolezza Universale.
    Questa sera c’è un venticello fresco che smuove le piante e gli alberi del mio giardino. E’ stellato e il mondo appare perfetto; è il mio mondo naturalmente, quello che io vedo questa sera a casa mia. Leggendo il tuo post ho pensato alla coincidenza tra ciò che ho pensato e ho provato prima mentre lì fuori assaporavo le sensazioni di una serata ‘perfetta’ ed entrare in un blog, il tuo, e trovarci un post che parla un pò di questo.
    Lo trovo fantastico quasi che anche questa coincidenza sia stata creata ad arte dai miei pensieri.
    Beh alla prossima Marco e buona serata.

    Rispondi
  2. Marco Ferraro
    Marco Ferraro dice:

    Grazie Roberto!
    Mi fa piacere averti donato queste sensazioni, si vede che mi hai attirato! 😛
    Comunque è vero i pensieri sono cose e pù ce ne rendiamo conto più prendiamo coscienza del nostro potere ed impariamo ad usarlo per non continuare ad attirare cose a caso ma precisamente quello che vogliamo.
    Un caloroso saluto

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Rispondi a Roberto Merlo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *