benemale1

Oggi ti mostrerò il perchè puoi scegliere liberamente ciò che vuoi e che pensi ma sappi che  il risultato del tuo pensiero è governato da una legge immutabile!

Non ti sembra un pensiero ammirevole? Non è forse gradevole sapere che le nostre vite non sono in balia del capriccio o di mutevolezze di qualunque genere? Che sono governati da leggi?

Questa stabilità costituisce per noi un’opportunità, perchè rispettando la legge possiamo assicurarci il risultato che desideriamo con immutabile precisione.

É la Legge, ciò che rende l’Universo un singolo e grande canto corale di Armonia. Se non fosse per la legge, l’Universo sarebbe in preda al Caos invece di essere un Cosmo.

Questo è dunque il segreto dell’origine del bene e del male, questo è tutto il bene e il male che siano mai esistiti e mai esisteranno.

Lascia che ti illustri questo concetto. Il pensiero si trasforma in azione, e se il tuo pensiero è costruttivo e armonioso, condurrà verso il bene; se invece si tratta di pensiero distruttivo o disarmonico, porterà verso il male.

Pertanto non esiste che una legge, un principio, una causa, una Fonte di Potere, e bene e male sono solo parole create per indicare il risultato dell’azione umana, cioè il rispetto o la violazione di questa legge.

L’importanza di ciò è ben illustrata dalle vite Emerson e di Carlyle. Emerson amava il bene e la sua vita era una sinfonia di pace e armonia, mentre Carlyle odiava il male e la sua vita rifletteva perpetua discordia e disarmonia.

Siamo in presenza di due grandi uomini, ciascuno intento a perseguitare lo stesso ideale, ma uno fa uso del pensiero costruttivo e quindi è in armonia con la Legge Naturale, mentre l’altro ricorre al pensiero distruttivo e quindi attira a sè ogni genere di contrasto.

Questo chiarisce che non dobbiamo odiare nulla, nemmeno ciò che è “cattivo”, perchè l’odio è distruttivo, e presto scopriremo che chi ha pensieri distruttivi semina “vento” e non può fare a meno di raccogliere “tempesta”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *