Nello studio della Legge dell’Attrazione molto spesso si fa riferimento alla Gratitudine, questo stato, questo sentimento, questa emozione che sembra smuovere gli oceani e le montagne e che invece quasi nessuno applica e costantemente continua a lamentarsi. Più volte in questo blog ne ho parlato e io stesso ne ho potuto verificare gli effetti.

La Gratitudine è proprio l’opposto del lamentarci che per noi Italiani è proprio uno sport nazionale, ci piace molto di più del calcio :-). A parte gli scherzi non ci rendiamo conto di quante energie sprechiamo per lamentarci che continuano ad intrappolarci in quello stato vibrazionale che è poi proprio quello che ci permette di attirare le cose e gli eventi di cui ci lamentiamo.

Ne restiamo praticamente ipnotizzati e ci sono due modi possibili per uscirne fuori…o un avvenimento traumatico che ci dà la botta per reagire e riprendrci da quello stato di apatia in cui ci trovevamo, oppure uno sforzo cosciente in cui tutti i giorni ci abituiamo a ricordare e a vedere le cose per cui siamo grati.

La Gratitune (ne parlo anche nel mio ebook “Gratitudine Magnetica” che ho realizzato con la Bruno Editore) è uno strumento potentissimo che innalza il nostro livello di vibrazioni e ci fa avvicinare sempre più alle mete che vogliamo realizzare. Si perchè se vuoi far “funzionare” la legge di attrazione a tuo favore è importante capire come stiamo, come ci sentiamo, e soprattutto cosa vogliamo veramente. Lo stato emotivo in cui ci troviamo emetterà le vibrazioni necessarie che attireranno gli avvenimenti, le occasioni, le persone, le cose, e le tue emozioni future.

In questo la Gratitudine ha un ruolo fondamentale! Più si è grati per qualcosa più si otterranno cose per cui essere grati. Ma da dove cominciare se si crede di non avere niente per cui essere grati? Io ho cominciato con il guardarmi in giro e vedere le persone che hanno meno di me e mi sono reso conto che tutto sommato non stavo poi così male, l’importante era solo trovare la forza e il coraggio di fare AIC (come dice il mio amico e mentore Max Formisano) e passare al livello sucessivo.

Un’altra tecnica che ho sperimentato e che mi ha aiutato molto è La tecnica del campo GIA (sta per Gratitudine Incondizionata Anticipata) di Fabio Marchesi di cui ti consiglio di vedere il dvd che è molto istruttivo. La cosa bella che semplicemente ripetendo più volte GRAZIE per un periodo di tempo ogni giorno con il sorriso mentre lo si pronuncia ti cominci a sentire meglio e le cose magicamente che magari non andavano bene sembrano mettersi a posto da sole 🙂

La Gratitudine a mio parere è molto sottovalutata da chi ha magari si addentra negli argomenti di crescita personale, legge di attrazione etc eppure, caspita, basta veramente poco per migliorare le cose che non ce ne rendiamo veramente conto. Ricordati :

La gratitudine è l’opposto del lamentarsi

Tienilo bene a mente perchè molto spesso ti ritroverai a lamentarti per qualcosa e in quel momento ricordati che ti porrai in uno stato emotivo che difficilmente ti farà attirare ciò che vuoi. Uomo avvisato mezzo salvato 🙂

5 commenti
  1. Emanuela Dal Santo
    Emanuela Dal Santo dice:

    Caro Marco, ti ringrazio veramente per I tuoi post che mi danno sempre l'opportunità di riflettere per migliorarmi e trasmettere il messaggio anche alla mia famiglia. Fa bene rivedere I punti essenziali che non devono essere persi di vista per una continua e migliore crescita personale. Grazie ancora e BUONA VITA a te e famiglia. Aff.ma emanuela amabile maria dal santo de munari.

    Rispondi
  2. Marco Ferraro
    Marco Ferraro dice:

    Grazie Emanuela, sono contento che le mie parole e I miei articoli ti siano di supporto e contributo per la tua crescita personale. Cerco di fare solo del mio meglio.
    Un caloroso saluto.

    Rispondi
  3. Stefymiriam Belletti
    Stefymiriam Belletti dice:

    mi piaciuto molto l'articolo, ho letto molti libri, sul l'arte del permettere, e la tecnica del campo gia di marchesi, sto facendo un lavoro su me stessa, xritrovarmi, e cambiare tutto, pratico la gratidune incondizionata ogni giorno anche solo x la gioia di stare bene, continuando ad avere fede e perseveranza in ciò che credo, e io so che nel momento giusto tutto arriverà , lasciando aperto lo spazio del cuore e abbandonando ogni resistenza.un abbraccio.

    Rispondi
  4. Aldo Zarattin
    Aldo Zarattin dice:

    Ciao Marco, grazie! Voglio cominciare con della gratitudine perché trovo assolutamente vero quello che hai scritto. Ho avuto esperienze personali in merito e ho sempre riscontrato una costante prova delle conseguenze dovute alle lamentele e alla gratificazione e, naturalmente, riscoprirne I benefici.
    Grazie di nuovo!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *