Un trucco per calmare la mente

meditazione

Se devi visualizzare i tuoi obbiettivi e quello che desideri molto spesso ti sarà capitato che la mente vaga e non riesci a concentrarti. Lo so se cerchi di rilassarti e magari perchè nò meditare un pò la mente parte per la tangente e non si ferma più. Tanti anni fa quando frequentavo un corso di atropologia gnostica mi venne dato un rimedio molto semplice ed efficace.

Questo rimedio è un mantra che se ripetuto più volte aiuta a calmare la mente e a permetterti di essere più lucido e coerente con i pensieri e a focalizzarti meglio. Il mantra in questione è questo: OM MANI PADME UM.

La “tecnica” è questa: mettiti comodo, seduto o sdraiato, come preferisci e rilassa il corpo. Quando senti che il corpo è rilassato noterai che la mente comincia a vagare, pensando a quello che hai fatto durante la giornata, o a un litigio con un collega, o semplicemente la stanchezza del momento. Quando senti che la mente parte comincia a vocalizzare il mantra OM MANI PADME UM . Puoi vocalizzarlo facendo un respiro profondo ed espirando lo dici tutto insieme oppure un respiro per ogni parola, come preferisci.

Io personalmente preferisco tutto insieme. riesce a calmarmi meglio la mente poi però è soggettivo.

Una volta che senti la mente che si è calmata vedrai che avrai più lucidità e focus per concentrarti sui tuoi obbiettivi o semplicemente per rilassarti un pò.

Stay tuned

Ti è piaciuto questo post? Lascia un tuo commento.

Vuoi conoscere meglio la Legge di attrazione? Scarica il mio report gratuito!!

report_Loa

Per scaricare il report compila qui sotto
Nome:
Email:

Vuoi far crescere la tua abbondanza? Clicca l’immagine qui sotto:

Manifesta la tua Abbondanza

4 commenti
  1. Trianna
    Trianna dice:

    Bellisimo mantra, grazie mille. Un’altro trucco ancora e quello di focalizzarsi sul proprio respiro e immaginare che innaliamo aria di colore verde (il colore della ruota del cuore )
    Saluti

    Rispondi
  2. Fabio Vuoto
    Fabio Vuoto dice:

    secondo me un trucco molto forte è immaginare di respirare con la fronte o attraverso le sensazioni corporee cioè dove non c'è attaccamento ma distacco.
    poi la vipassana cioè stare ancorati alla respirazione è la miglior tecnica.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *