5 strategie Killer contro la procrastinazione

ID-100138669

A volte non mi sembra ne valga la pena di lottare per qualcosa, di impegnarsi davvero a qualcosa. Non è facile di impegnarsi per qualcosa e mantenere la parola di  fronte alle difficoltà. Anche con se stessi. Non è facile continuare a lavorare al tuo obiettivo fino ad ottenere il risultato desiderato.

Alcuni giorni capita di  avere a che fare con quel piccolo pensiero, quel ronzio sabotante all’interno della tua mente che ti dice: “Qual è il punto? Forse dovrei smettere perchè non ne vale la pena con tutte queste difficoltà “.

E ‘questa mentalità sabotatrice che mi ha fatto pensare: “Ne vale davvero la pena di percorrere quel chilometro supplementare in modo che possa raggiungere i risultati che voglio?” Stavo rimuginando su questo nella mia mente quando mi sono imbattuto in questa citazione di Werner Erhard consulente motivazionale:

“Quando sei dentro fino al culo nell’alligatore, è difficile ricordare che il tuo obiettivo iniziale era di prosciugare la palude.”

Così il mio pensiero sabotante è sparito e mi ha fatto ricordare i perchè di quello che faccio. Nello spirito di impegno e di raggiungere i risultati che desideri per la tua vita, ho messo insieme le mie 5 strategie killer contro la procrastinazione ed aumentare l’impegno in quello che fai:

1) dirlo a tutti. Per lo meno dire a quante più persone possibile. Ma attento che siano le persone più care e meno invidiose :-). Più persone che conoscono l’impegno che ti sei preso più sentirai la responsabilità di portarlo a termine. Chiedei a loro di chiamarti quando il tuo impegno è stato completato. La cosa più importante è  di non dimenticare di festeggiare quando è stato completato!

2) Scrivi i tuoi impegni. Quando scrivi i tuoi impegni si accede al sistema visivo, uditivo e cinestetico sensi nel vostro sistema nervoso. Quando scrivere i vostri  impegni, si è potentemente connessi con l’energia della vostra mente subconscia.

3) 100% Sforzo. Quando ci si impegnano per qualcosa, o percorri tutta la strada o non farlo affatto. Metti 100% della tua energia nel tuo obiettivo. Metà azioni farai  i risultati saranno la metà. Connetti il 100% della tua energia e fatica nel tuo obiettivo.

4) Aggiungere il succo emozionale: Un modo per davvero ottenere risultati sul tuo impegno o obiettivo è quello di aggiungere un po ‘di intensità emotiva. Inizia chiedendoti perché questo impegno è importante per te e genererà il succo è necessario per contribuire a motivarti

5) Vince solo chi è convinto di poterlo fare. Virgilio : “. Se le tue convinzioni e le tue azioni sono state allineate nell’ottenere un risultato allora con il tuo impegno puoi vincere qualsiasi partita. Che sia un obiettivo professionale, o una relazione sentimentale, o un qualsiasi altro tema…se sei convinto di riuscire ad ottenere un risultato allora ce la farai!

Grazie di avermi seguito in questo articolo e se ti fa piacere condividilo su Facebook.

Stay Tuned

Firma_Vividavvero-300x86

 

 

 

 

 

2 commenti
  1. Gennaro
    Gennaro dice:

    Cosa pensare di fronte a questa tua descrizione chiara su quelli che possono essere i contributi creati con uno degli strumenti più potenti che l’uomo ha, cioè la Mente. Ho studiato e praticato anni per comprendere i processi della Mente e poi improvvisamente innanzi ho visto qualcosa che mi ha indicato altre strade. Faccio riferimento ad un piano che a mio avviso contiene anche la dimensione Mentale, cioè il nucleo Spirituale che ognuno è. Credo che nel rimanere legati nella dimensione della Mente, aiutino molto i consigli che evidenzi. D’altra parte credo anche che nel momento in cui ognuno prende la decisione reale di comprendere ed entrare in contatto con il proprio stato originario, allora tutto cambia e si prospettano nuove possibilità. Grazie per avermi dato l’opportunità di manifestare tale riflessione.

    Rispondi
  2. Marco Ferraro
    Marco Ferraro dice:

    Prego Gennaro 🙂
    Condivido con te quello che dici infatti in questo blog non si parla solo della dimensione mentale.
    Credo che ad ognuno arrivino i messaggi che è pronto a ricevere, proprio perchè nella dimensione spirituale si viene guidati a ricevere anche gli stimoli, i messaggi, gli eventi e gli spunti di riflessione che poi possono portare, se si è fino adesso rimasti in una dimensione mentale, ad una ricerca più approfondita che porta ad un livello più spirutuale.

    Ma ognuno ha i suoi tempi, concordi? E non è detto che la tua coscenza abbia bisogno di ricevere prima certe cose meno spirituali in determinati momenti e poi in altri invece si 🙂

    Grazie per lo spunto di riflessione

    Un caro saluto

    Marco Ferraro

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi a Gennaro Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *