Ma come funziona veramente questa benedetta Legge di attrazione?

Ma come funziona veramente questa benedetta Legge di attrazione? In tanti me lo chiedono, funziona, non funziona, se ci penso troppo ai miei desideri non si realizzano, se invece non ci penso si realizzano…ma allora come fare?

Caspita sembra un vero e proprio dilemma!

Invece non esiste niente di più facile di questo perchè ora ti svelo un segreto…la stai già utilizzando in questo momento! Non voglio fare lo sborone 🙂 Ma probabilmente stavi cercando qualcosa sull’argomento ed hai attirato questo articolo 🙂 Visto? Niente di più facile! E così avviene per tutte le cose che vogliamo o non vogliamo.

La cosa che dimentichi spesso però che sei focalizzato sulle cose che non vuoi e spesso volentieri esprimi i tuoi desideri o obiettivi in maniere negativa:

  • Non voglio arrivare senza soldi a fine mese
  • Non voglio più soffrire per amore
  • Non voglio più essere stressato
  • Non voglio arrivare in ritardo all’appuntamento
  • Non voglio rischiare di sbagliare

E potrei continuare all’infinito… Mi dirai: Marco tu la fai facile, non è semplice ottenere quello che si vuole, la vita è difficile, c’è la crisi, è sempre più difficoltoso trovare un lavoro decente, trovare una persona con cui condividere la nostra vita…io invece ti domando sei proprio sicuro che sia così o è quello che ti hanno portato a credere?

Eppure esistono persone che nonostante le difficoltà ce l’hanno fatta e hanno successo e sono felici, certo non dico che non hanno tribolazioni anche loro, ma quello che fanno è cercare di lamentarsi sempre meno della loro condizione attuale e immaginare in tutti i dettagli e con tutti i cinque sensi la vita che vogliono vivere.

Ne ho conosciuti parecchi nelle mie interviste, caspita persone come Italo Pentimalli, Italo Cillo, Max Formisano, tutte persone che venivano da situazioni diverse e difficili ma che hanno trovato in loro stessi la forza di risalire immaginando la loro vita come la volevano e passo dopo passo l’hanno ottenuta. Ma basta anche leggersi qualche biografia di qualche peronaggio famoso per accorgersi come queste persone hanno realizzato i loro sogni semplicemente cambiando atteggiamento mentale.

Ora mi dirai loro ce l’hanno fatta sono stati fortunati…io ti dico che sono riusciti ad ottenere quello che volevano grazie alla loro fiducia in quello che facevano e alla convinzione che sicuramente ce l’avrebbero fatta! Tu invece a che punto sei? Sei ancora lì a piangerti addosso? O ti stai rimboccando le mani.

I tre passi fondamentali per far funzionare la Legge dell’Attrazione a tuo vantaggio sono i seguenti:

  • Avere emozioni allineate con quello che desideri (se continui ad essere sempre triste e a lamentarti non puoi ottenere di essere felice)
  • Essere grati per quello che già si possiede (quante volte non ci rendiamo conto delle ricchezze che abbiamo, noi stessi siamo una ricchezza!)
  • Avere fede che cio vogliamo si realizzi (gli ostacoli si presenteranno sempre e comunque, ma ricorda sono il modo per cambiare le nostre credenze ed arrivare al risultato)

Se applichi con costanza tutti insieme questi semplici suggerimenti, posso dirti che qualcosa si muoverà nella tua vita, e nella direzione che vuoi tu. Diversamente qualche difficoltà la puoi incontrare 🙂

Ricordati che comunque deve esistere un lavoro di fondo sulle proprie credenze e convinzioni, altrimenti ti ritroverai a fare sempre le stesse cose e ad ottenere sempre gli stessi risultati.

PS: Se ti è piaciuto l’articolo, lasciami un tuo commento e condividilo su Facebook

Stay tuned

 

 

 

 

 

 

 

 

 

9 commenti
  1. pietrochag
    pietrochag dice:

    E’ proprio come dici, Marco.
    Spesso abbiamo una specie di oppressione mentale che ci fa vedere le parti più oscure di
    noi stessi e questo ci imprigiona in un giro di pensieri sempre uguali, sempre negativi.
    Ti ringrazio delle dritte che e ritengo utili davvero.
    Io stesso, dopo aver fatto dei corsi, ho cambiato il mio atteggiamento nei confronti di me
    stesso. E ti do una dritta anche io che sembra insignificante ma che col tempo ti darà un
    aiuto ulteriore, a te ed a chiunque legga 🙂
    Di mattina, quando sto al lavandino per lavarmi, la prima cosa che faccio, con gli occh ancora
    socchiusi dal sonno, mi guardo allo specchio e mi faccio un bel sorriso!
    ti sembra poco? Fai questo ogni volta che ti guardi in uno speccio, ma puoi farlo anche
    durante il giorno. Ogni tanto, regalati un sorriso.
    Gia questo comincerà a mettere la tua mente in un’altra dimesisone.

    pietrochag

    Rispondi
  2. Francesco
    Francesco dice:

    Grazie mille Marco, è un vero piacere seguirti e leggere i tuoi post sulla Legge di Attrazione, per cui ci tengo a ringraziarti in quanto i tuoi consigli sono utilissimi e mi permettono sempre più di utilizzarla in modo corretto verso i miei sogni e i miei obiettivi. Ti ringrazio ancora e complimenti per l’ottimo lavoro che svolgi e che aiuta le persone vogliose di migliorarsi come me. 😎 Un abbraccio.

    Rispondi
  3. Chiara
    Chiara dice:

    E’ proprio vero amore mio… chissà come mai ma attiriamo inconsciamente sempre quello che non vogliamo.
    Anche se si pensa a quello che vogliamo realizzare e quindi il nostro pensiero è felice, chissà come mai, poi in qualche modo entra subito l’inconscio a rompere le balle mettendosi di mezzo e farci cambiare rotta, pensiero e quindi focalizzare le cose che non vogliamo, far uscire fuori le paure, le insicurezze, le ansie ecc… ma sò che facendo così invece di far arrivare il pensiero positivo, lo allontaniamo e non va bene. 🙁

    Quindi anche io stessa devo focalizzarmi sul desiderio, visualizzarlo con tutte le belle emozioni come se fosse già accaduto e lasciarlo andare e non pensare poi a i sè e ai ma…

    Ti ringrazio per le belle parole amore mio e… continua così alla GRANDE!!!

    Ti amo tanto
    la tua mogliettina

    Chiara Talin in Ferraro

    Rispondi
  4. Lucia
    Lucia dice:

    Grazie Marco per darmi l’opportunità di commentare i tuoi post che nella loro semplicità sono attuali e utilissimi. Che dire…sono sempre stata positiva nella mia vita malgrado le tante (troppe) contrarietà. Ho come l’impressione di essere sempre nel posto sbagliato nel momento sbagliato malgrado tutti i miei buoni propositi e credo sia proprio questo il problema da risolvere! Saper valutare ,essere obiettivi, concreti e ragionare con la mente. Ogni mattina prima di uscire dal letto mi faccio 10 minuti di autoconvincimento che la giornata sarà splendida, piena di belle sorprese e di felicità ma poi mi alzo e poi comincio la mia giornata e poi mi dimentico… dove sbaglio!? 🙂

    Rispondi
  5. Marco Ferraro
    Marco Ferraro dice:

    Così mi fate arrossire 🙂
    A parte gli scherzi…

    @pietrochag
    Concordo con quello che dici, molto spesso non ci chiediamo e accorgiamo nemmeno come stiamo, non ce lo domandiamo nemmeno…tanto siamo presi dal nostro rimuginare e stare con il musone 😉
    Forte il suggerimento del sorriso, non è una cavolata, anzi regalarsi un sorriso di prima mattina e ringraziare per la meravigliosa giornata che stiamo affrontando è che ci è stata donata è già un bel modo di iniziare 🙂

    @Francesco
    Lieto di poter servire 🙂

    @Chiara
    Grazie Mogliettina 🙂 Come tante volte te lo dico devi focalizzarti sulle emozioni positive e sentire il benessere di quei momenti che vivrai quando realizzeremo i nostri sogni. Lasciare da parte le “pippe mentali” ma concentrarti su quello che vuoi fare e ami fare. Chi ha orecchi per intendere intenda…vero amore? 🙂

    @Lucia
    Quello che fai è importante e ti aiuta ma non basta se poi ti fai prendere dalle mille emozioni negative che ti possono arrivare durante la giornata. Mi spiego meglio…l’importante sono le emozioni che provi, se in quei 10 minuti al giorno cerchi di essere felice, ma poi durante la girnata ti dimentichi di esserlo e ti fai prendere dalla paura dallo sconforto, dalle arrabbiature, allora non serve a niente. Come diceva il maestro Battiato in una canzone famosa “sono un centro di gravità permanente…” Beh devi essere centrata sulle emozioni positive, lo sò che può sembrare difficile, ma prendi l’abitudine durante il giorno di domandarti come stai, cosa provi. Quando ti accorgi che non stai bene, che non sei felice, allora fa di tutto per esserlo! Fatti una passeggiata, senti e canta una canzone che ti fa stare bene, rilassati, medita un pò, e quando lo fai cerca di riportare alla mente i tuoi momenti felici. Questi ti aiuteranno ad affrontare in modo diverso quello che stai vivendo, a ritrovare le motivazioni e a fare quello che veramente ci piace fare. 🙂

    Un caloroso saluto

    Marco Ferraro

    Rispondi
  6. emanuela
    emanuela dice:

    Caro Marco, sta andando bene e ringrazio il cielo perchè tutto si è trasformato nel giro di pochi giorni. Penso che anche a Te vada bene e che stai ottenendo tutto quello che ti meriti e anche di più. Ti saluto e ti ringrazio e ti auguro sempre il meglio per te e per la tua famiglia.
    Aff.ma emanuela dal santo

    Rispondi
  7. Luca
    Luca dice:

    Ciao Marco, ti ringrazio per il tuo splendido blog e per ricordarmi l’importanza di essere focalizzato su cosa voglio attrarre nella mia vita. Io utilizo una tecnica semplicissima ma di incredibile potenza per attrarre l meglio per me….ringrazio ogni mattina l’universo per tutte le infinite possibilità e consapevolmente scelgo e decido la direzione da prendere….sono un essere libero, responsabile, causativo e felice, vedo con chiarezza i miei obbiettivi e di conseguenza tutto ciò che mi serve si materializza…….

    Rispondi
  8. Sandro
    Sandro dice:

    Ciao, contribuisco anch’io.
    Marco dice giustamente “…la stai già utilizzando in questo momento!”. La legge funziona sempre, perciò dire “attiro cose che non voglio” non è corretto. Se ho attirato un qualche evento o una situazione nella mia vita è perchè l’ho attirata. Quindi è più onesto dirsi “Pur inconsapevolmente, ho voluto questa cosa che mi sta accadendo”. Nella mia esperienza, l’assunzione di responsabilità di ciò che mi accade è il passo fondamentale per riappropriarmi del mio potere creativo e attrattivo. La cosa difficile da digerire è che ho voluto e attirato anche le esperienze cosiddette “spiacevoli”. Ma ad una analisi più approfondita, scopro che il movente ad attrarre un’esperienza è sempre un movente piacevole, ricercato e voluto. Compreso l’incidente d’auto, la povertà o la malattia. Così capita che attiro l’incidente d’auto perchè ho piacere e voglio vivere la forte emozione del rischio della vita o la forte emozione del conflitto con l’altro automobilista. Così capita che attiro la povertà perchè mi piace e voglio sentirmi libero dalla responsabilità e dalla gestione attiva della mia ricchezza, magari con saggezza. Così capita che attiro la malattia perchè ho piacere e voglio stare a casa senza il dovere del lavoro. Strano vero? Eppure ogni cosa l’abbiamo voluta noi e l’abbiamo voluta per il piacere dello spirito.

    Rispondi
  9. shady
    shady dice:

    ciao,
    devo dire che sono appena inciampato nel tuo sito, e devo dire che mi ha lasciato gli stessi dubbi degli altri:

    cosa s’intende con : Avere emozioni allineate con quello che desideri , mi spiego ora desidero migliorare il mio modo di parlare con la gente, come mi dovrei sentire, piu sicuro di me, non so neanche cosa vuole dire, quindi lo escludo.
    grazie della risposta.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi a emanuela Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *