Legge di attrazione: desidera e lascia andare…

Una delle cose più difficili da fare per chi comincia ad utilizzare la Legge dell’attrazione, ma anche per chi ha già imparato ad usarla :-), non è l’esprimere i desideri in maniera corretta, ma il lasciarli andare e dimenticarsene, aspettando con fiducia che essi si realizzano.

Sì proprio così, più volte ho sperimentato questa cosa e tuttora ancora faccio fatica sopratutto per le cose a cui tengo di più. Questo perchè sono coinvolto emozionalmente e la mia mente comincia a costruire prima tutte i pensieri di entusiasmo e felicità e poi cominciano i dubbi e le preoccupazioni che poi rischiano di allontanare ciò che desidero.

Ma vediamo di analizzare un pò cosa succede…quando esprimi un desiderio io mi immagino come se faccio un’ordine in un grosso negozio online dove posso trovare tutto ciò che voglio. Faccio l’ordine e mi aspetto che questo arrivi senza problemi…almeno questo succede per le cose che ritengo più semplici.

In realtà ogni desiderio che inviamo all’universo è filtrato sempre e comunque dalle nostre convinzioni e così succede che le nostre paure prendono il sopravvento e continuamo a pregare affinchè il nostro desiderio si realizzi. Ma nel frattempo inviamo all’universo anche le nostre paure…e l’universo percepisce queste nostre paure come una nostra indecisione…

Quindi il nostro desiderio si allontana e cominciano ad arrivare le prime difficoltà che non fanno altro che alimentare le nostre paure e la nostra flebile fede che ciò che vogliamo si realizzi.

Allora che fare? Bene l’unica soluzione che ho provato che funziona è concentrarsi quel che basta sul desiderio, possibilmente scriverlo e poi dimenticarsene! Torno a dire che quando inviamo un desiderio all’universo deve essere il più possibile chiaro e carico di emozioni positive affinchè esso si realizzi.

Altrimenti se quando lo esprimiamo e lo carichiamo delle nostre emozioni negative di paura sconforto, non ti lamentare se poi sperimenterai anche quelle 🙂

Lo so che è difficile a volte ma mi viene in mente adesso un’esempio. Prova ad immaginare che sei davanti al genio della lampada e tu ordini un caffè. Sicuramente lo otterrai perchè per te è semplice. Ora prova ad immaginare di chiedere al genio della lampada di vincere un milione di euro al superenalotto. Assieme a te ci saranno altre persone (o IO o aggregati psichici, o convinzioni o forme pensiero) che diranno al genio assieme a te che non si protrà realizzare, che sei sfigato, che sono troppi, che te li ruberanno, che tutti ti chiederanno soldi, che li spenderai tutti, che ti porteranno alla rovina…etc etc.

Che casino vero? Bene cosa pensi che capisce il genio della lampada? Per questo è importante calmare la mente, avere ben chiaro che cosa si vuole, esprimerlo e poi lasciarlo andare.

Credo di avere fatto una bella sintesi che ne dici?

Lasciami un tuo commento con la tua esperienza

Stay tuned

Vuoi rimanere aggiornato con le mie news e i miei articoli?

compila il form qui sotto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *