,

Come diventare ricchi:Bob Proctor live, ecco la recensione!

Finalmente mi sono deciso ed ecco finalmente la recensione dell’evento Bob Proctor Live, come diventare ricchi e vivere la vita che desideri!

Premetto che sabato è stata una giornata fantastica! Non solo per me ma anche per la mia compagna Chiara con cui abbiamo condiviso questo viaggio insieme, un viaggio ricco di emozioni, di energia positiva e voglia di migliorarsi. Non sò, è stato come vivere un sogno, qualcosa di meraviglioso che ti dà la spinta per cambiare al meglio ed impegnarti per dare il meglio.

Poi devo dirti la verità in questi giorni è stato un continuo martellamento nel rinforzare la mia autostima, perchè a volte, anzi fin troppe volte noi stessi non percepiamo il valore che abbiamo e quanto lo trasmettiamo agli altri, ma di questo te ne parlo più tardi.

Partito la mattina alle 6 nonostante la sera prima abbiamo lavorato e siamo tornati tardi a casa pensavo di fare fatica ad alzarmi e di fare il viaggio faticosamente. Invece ero tutto eccitato ed emozionato di incontrare uno dei maestri di “The Secret” e curioso e pieno si aspettative per gli insegnamenti che  avrei ricevuto durante questo seminario.

Ma ero emozionato anche perchè avrei incontrato delle persone che avevo una voglia matta di conoscere, e di rivedere… In primis ero curioso di conoscere Max Formisano della Max Formisano TrainingJosè Scafarelli di Ricchezzavera.com, Alvise di Macrolibrarsi e poi ho avuto il piacere di rivedere Charlie Fantechi e Livio Sgarbi.

Ma passiamo alla recensione: Il seminario è cominciato con una spettacolare introduzione con immagini di “the secret” molto belle e poi è entrato Bob Proctor con il suo modo di fare molto semplice e diretto che sembrava un’uragano 🙂

Ha cominciato a spiegare come funziona la legge di attrazione e di come essa si basi su come vibriamo, cioè in base ai nostri stati d’animo, che dipendono da quello che pensiamo e su cui siamo focalizzati. Una cosa che molte volte ripeto in questo blog e che se vuoi realmente cambiare la tua vita è che devi capire prima che cosa vuoi, devi decidere il tuo scopo! Questo perchè se non sai che cosa vuoi rischi di canalizzare le tue energie in mille cose e sprecarle, con il risultato di concludere poco o nulla.

Una cosa poi che Bob Proctor suggeriva era di vivere e lavorare in un ambiente prospero che incoraggi la produttività e il piacere per poter continuamente migliorare i servizi che rendiamo alla nostra famiglia, all’azienda, alla comunità, alla nazione e infine al mondo!

Per avere successo e di conseguenza anche un ritorno economico secondo Bob bisogna svolgere attività che fanno la differenza, che possano dare un reale contributo ed essere di aiuto agli altri. Ed effettivamente lui ne è un’esempio che con i suoi seminari e con i suoi libri ha aiutato un sacco di persone a dare una svolta alla propria vita.

Per cominciare bisogna capire cosa ami fare e decidere di farlo!!!! Dai un’occhiata a come trascorri le tue giornate e vedi quanto di quello che fai ti dà energia e lo ami fare veramente, molte persone sono imprigionate nel fare lavori che non amano, solo per dovere o semplicemente per paura di perdere o perchè credono di non esserne in grado, ma se fai qualcosa che ami fare, se dai un reale contributo e c’è una folla assettata che ti aspetta allora aspettati un successo stratosferico!

Ma per fare questo devi prima capire dove sei e dove stai andando. Capire chi sei vuol dire anche capire come pensi, quali sono le tue convinzioni e capire se sono proprio queste a bloccarti e a non farti andare avanti nella realizzazione dei tuoi sogni o più semplicemente nell’affrontare un problema, magari hai semplicemente bisogno di un coach che ti faccia vedere qual’è la realtà.

Una frase che mi ha colpito molto in questo seminario è la seguente:

La gente dà sempre la colpa di ciò che gli stà capitando alle circostanze. Io non credo alle circostanze. Le persone che hanno successo in questo mondo, sono quelle che cercano le cirdìcostanze che desiderano, e se non le trovano le creano!

Durante il seminario ci sono state alcune pause e in queste pause ne ho approffitato per fare un pò di acquisti e come ti dicevo all’inzio per fare un pò di public relation 😉 Sono stato felicissimo di finalmente incontrare Max Formisano, di rivedere Charlie Fantechi e Livio Sgarbi. E’ stata anche una sorpresa finalmente conoscere dal vivo il mitico Josè Scafarelli di Ricchezzavera.com. Da buon curiosone che sono ne ho approffittato per chiedergli alcune cose e mi sono prenotato per organizzare delle teleconferenze che presto comincerò a fare online.

La cosa che poi mi ha stupito è che tutti sono stati felici di vedermi e mi hanno fatto i complimenti per quello che sto facendo in questo blog e mi hanno in un certo dato la benedizione dicendo che avrei fatto grandi cose ( Io grandi cose mi ci vedi 😉 ma se lo dicono loro…).

Anzi ti racconto un’aneddoto… qualche settimana fa sono andato ad un seminario sull’ipnosi conversazionale di Charlie Fantechi e lui nel discorso, mentre spiegava alcune cose mi fissa negli occhie mi dice “Sei una persona fantastica e farai grandi cose!” Il sangue mi si è gelato al momento ma poi la mia autostima è salita e da quel giorno le cose hanno preso un verso straordinario…Sabato al seminario Bob Proctor mentre spiega le sue cose si rivolge a Charlie che era in prima fila e gli dice le stesse identiche parole! Quando ci siamo incontrati con Charlie durante una delle pause ce lo siamo raccontati e ci siamo messi a ridere…insomma Chiarlie ha dato la benedizione a me e Bob Proctor l’ha data a Charlie 🙂

Un personaggio famoso però non mi sarei mai aspettato di vedere e di conoscere…il mitico Marco Columbro! Anzi se leggerà queste pagine (visto che gli ho dato il mio bigliettino da visita 🙂 ) mi scuso con lui anticipatamente e spero di non averlo disturbato mentre aspettavo per dargli il mio bigliettino…ma ero talmente emozionato!!!! 😳  E’ stato un’onore conoscerlo di persona! Mi è sempre piaciuto come persona, come artista e come esempio di persona di successo!

Ma torniamo alla recensione … Bob Proctor ha cominciato a parlare dei paradigmi che altro non è che un modo diverso di chiamare le nostre convinzioni o in modo più semplice la nostra moltitudine di abitudini. Le nostre abitudini ci condizionano, regolano il nostro tempo e quindi anche il nostro modo di essere produttivi.

Le nostre abitudini sono anche ereditarie, se ci fai caso e cominci a fare un’analisi del tuo modo di comportarti e dei tuoi meccanismi inconsci ti accorgerai che è un’insieme di abitudini viste e assorbite dai genitori, dai propri familiari prima, poi dagli amici, colleghi etc. Se da piccolo ti sono sempre state negate cose perchè non c’erano abbastanza soldi, se non te ne accorgi vedrai che farai lo stesso anche con tuo figlio.

A me mi viene in mente che nella mia famiglia da parte di mio papà, il nonno paterno non aveva molte risorse e qundi in famiglia visto che erano in tanti era sempre una lotta continua, mio padre in parte questo condizionamento della mancanza di denaro me lo ha riportato pari pari (per carità non mai fato mancare nulla ed ancora mi aiuta quando ne ho bisogno), e io sto ancora lottando contro questo paradigma della mancanza di soldi perchè è molto inculcato in me. Certo le cose vanno meglio rispetto ad alcuni anni fa ma c’è sempre quella vocina che ogni tanto compare… 😛

Ma ora mi chiederai posso cambiare i miei paradigmi?

La risposta è SI! E il modo è creando nuove abitudini ma potenzianti! Se prima eri abituato a dirti sempre che hai paura di non farcela ora dì a te stesso sempre che ce la fai! Farai fatica magari un pò all’inizio ma poi una volta che diventa un’abitudine vedrai che avrai una visione diversa delle cose e nascerà in te la Speranza!

Ora non dico che sarà sempre tutto bello, le giornate no capitano a tutti, anche ai migliori, ma se prima le tue giornate no erano il 97% dell’anno piano piano diventeranno l’81% poi il 67%,  poi il 52%, poi il 39% e così vià fino ad arrivare al 99% di giornate positive. Cosa te ne sembra? Ci metteresti la firma? Io SI! :mrgreen:

Bene per adesso ti lascio, ma torna nei prossimi giorni perchè continuerò con la recensione…sai la giornata è stata lunga e ti ho raccontato si e no il 30% 🙂

Stay tuned

Ti è piaciuto questo post? Lascia un tuo commento.


Vuoi rimanere sempre aggiornato sui miei articoli?
Iscriviti alla mia newsletter!!!

Ricevi 2 magnifici bonus in omaggio

9 commenti
  1. consuelo
    consuelo dice:

    ciao, sono molto contenta per te, stai facendo davvero molti progressi,del resto era ciò che desideravi no…? quindi hai raggiunto i tuoi obiettivi, ma la cosa più bella è che hai la convinzione che devi imparare ancora tanto e sempre senza mai fermarti,è questa la “benzina” per i tuoi desideri…è il carburante adatto alle tue aspettative, che poi diventano concrete. Complimenti perchè hai la caparbietà positiva di scoprire sempre il meglio di te stesso e coltivarlo con molta cura,per essere sempre aggiornato in questo campo che ti appassiona e poter “rubare ” ciò che c’è di positivo in coloro che si sono distinti in questo campo ottenendo dei risultati strabilianti…insomma vuoi essere a tutti i costi un buon angelo custode con tutte le qualità della magia, che poi paradossalmente è reale…ma bisogna CREDERCI..bravo,anzi bravissimo,
    e sai una cosa…? mi hai fatto nascere il desiderio di augurarmi
    cose meravigliose da sperimentare con gioia in tutti i campi della vita,professionale,sentimentale,umano, ma soprattutto morale e psicologico . MI voglio ripetere sempre una frase di buon augurio che migliora e innalza l’autostima personale, come è successo a te…la frase fatidica è : ” sei una persona fantastica e farai grandi cose!!!” ciao

    Rispondi
  2. Gennaro
    Gennaro dice:

    Ciao Marco, credo che tu abbia assistito ad un incontro molto interessante, come ogni evento formativo di sicuro rimane molto dell’esperienza. Sono convinto dei benefici di tutto quello che hai scritto nel post in quanto anche io ci lavoro da tempo e inizo a vedere i risultati soprattutto sulla capacità che si acquisisce di fare scelte adeguate al proprio sentire, o meglio al proprio Sé che dirige la nostra vita. In fondo se con il tempo riesco a collegarmi con il Sé, sarò in diretto contatto con la sorgente viva che è in me ed in ognuno di noi.
    A presto
    Gennaro

    Rispondi
  3. Andrea
    Andrea dice:

    Avrei voluto partecipare anche io,un meeting pieno di energia positiva e ne ho proprio bisogno dovendo sviluppare una nuova attività.é proprio vero che siamo quello che pensiamo,più sei negativo più le cose non vanno per il verso giusto,appena ho provato a cambiare atteggiamento mi sono arrivate proposte che mi aiutano a promuovere e sviluppare l’azienda.Complimenti ancora.un saluto
    Andrea

    Rispondi
  4. Roberto
    Roberto dice:

    Ciao Marco,
    certo che la tua voglia di imparare e di fare esperienze costruttive è incredibile.
    L’entusiasmo poi che traspare anche da questa tua partecipazione al seminario di Proctor è invidiabile.
    Attendo il prosieguo della recensione.
    Continua così
    Un caro saluto
    Roberto

    Rispondi
  5. Marco Ferraro
    Marco Ferraro dice:

    @Consuelo
    Grazie per i complimenti cerco solo di fare il mio meglio e dare il mio contributo il più possibile, con umiltà, ma anche con tanta voglia di crescere, di imparare e di dare. I feedback che siano positivi o negativi mi fanno sempre piacere perchè il mio obbiettivo è crescere migliorare e dare il miglior contributo.

    @Gennaro
    Effettivamente quando fai le cose con il cuore, bada non d’istinto quindi in fretta e furia e dalla rabbia del momento, ma ascoltando l’ispirazione questo effettivamente dà risultati, ma se si è troppo presi dalle preoccupazioni o da paure del quotidiano l’intuizioni cominciano a venire meno.

    @Andrea
    Grazie Mille il tuo esempio conferma ancora di più quello che dico

    @Roberto Merlo
    🙂 Grazie Roberto, ci sto mettendo passione in quello che faccio e per realizzare ciò che sono i miei obbiettivi devo anche partecipare a questi eventi, non solo per l’evento in se stesso ma anche per conoscere nuove persone e coltivare le relazioni che sono sempre importanti. E questo credo che sia venuto fuori dal questo post 😉
    Presto arriverà anche il seguito 🙂

    Restate sintonizzati 🙂

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *