, ,

Voglio essere felice e ricco

vicolo_felicita

Avete mai sentito dire “chi è ricco diventa sempre più ricco”?

Bene, questo detto ha un bel fondo di verità… essere ricchi oltre ad avere molti soldi è sinonimo di una situazione interiore di un certo tipo, i ricchi sono molto “focalizzati” sulla ricchezza (pensano molto ad essa), provano emozioni positive su di essa (sono entusiasti di far molti soldi, gli piace, gli fa star bene) e grazie a questo stato guadagnano in continuazione grazie ad una semplicissma “legge universale” di cui parleremo bene tra un po’… LA LEGGE DELL’ATTRAZIONE, e lo stesso concetto si può ribaltare in “più sei felice e più felicità attrai!”

Se ti senti triste attirerei tristezza, se ti senti felice attrai felicità e così via… sono tutte emozioni ad effetto calamita! (NB. E’ una sensazione che senti dentro, non basta provarla qualche minuto e sai che attirerai altra emozione simile, è più che altro una sensazione continuativa… se un giorno ti sei sentito spesso contento questo è ottimo, è potente e attrarrà altra felicità)

Direi che costruire la propria felicità è proprio un’arte, ma per essere pienamente felici oltre che puntare in alto bisogna sentire sempre il proprio cuore, quindi il nostro Essere Interiore, lui sarà a guidarci nel realizzare quello che veramente vogliamo, se no ci ritroveremo a salire una scala che quando arriveremo in cima ci accorgeremo di averla appoggiata sul muro sbagliato!

Cerca sempre di essere felice, per esserlo fai quello che ti piace, parla con le persone con cui sei a tuo agio, divertiti…  e nota come ti sentirai sempre di più nel futuro… ATTRAI ATTRAI ATTRAI FELICITA’!!!

5 commenti
  1. Ottantotto
    Ottantotto dice:

    Grazie per l’utilissimo consiglio ma… perchè non spieghi anche qualche metodo per attrarre la felicità? Io ho la fortuna di essere in contatto con alcuni intenditori di pnl ma chi non è così fortunato come me e magari legge questo articolo non sa bene come mettere in pratica il tuo consiglio 😉

    Rispondi
  2. Winged Lion
    Winged Lion dice:

    Ma grazie al cazzo che fate corsi su una corrente religiosa che è praticamente una sètta facendovi pagare per libro per “informazioni che non date sul web” tramite la vostra carta straccia e dopo fate i corsi come dicevo in cui vi fate pagare tipo dai 100€ ai 500€ al corso per “aiutare la gente”. Se sta roba funzionasse come dicono i libri non sarebbero 50mila e non esisterebbero sti corsi per “spiegare” alla gente cretina come fare per diventare ricchi.

    Essendo poi una corrente religioso-filosofico ciò viola l’articolo 661 del codice penale “abuso della credulità popolare”
    MA VAFFANCULO che c’è gente che si sbatte e si sbatte e non arriva da nessuna parte, ma chissà che vi scoppi il culo a sangue valà ciarlatani di merda.

    Rispondi
    • Marco Ferraro
      Marco Ferraro dice:

      Caro Lion, premetto che sei libero di credere quello che vuoi come lo sono tutti quelli che leggono queste pagine, e sei libero di espriemere la tua opinione qualunque essa sia, ma non ti permetto di insultare in casa mia! Spero che sai cos’è la buona educazione! Altrimenti sei libero di non frequentare più questo blog.

      Qui hai ha che fare con persone intelligenti che cercano di dare una risposta alle proprie domande e di raggiungere insieme delle verità!

      Detto questo rispondo alla tua citazione dell’articolo 661 dovrei farti notare che la stessa chiesa cattolica dovrebbe essere penalizzata dallo stesso articolo visto che nei fatti è lo stato più ricco del mondo e non so di quanto dei soldi che raccoglie fra donazioni 8 per mille, elargizioni dello dei vari stati, venga poi donato. Io ho lavorato quando ero più giovane in una casa di riposo come obiettore e se non c’erano le grosse donazioni di enti privati (benchè essa era una struttura gestita da suore) la chiesa non si era mai degnata di fornire soldi per quell’infrastruttura. E tu mi parli di abuso della credulità popolare.

      Poi perchè non dovrebbero esistere i corsi per diventare ricchi, per quale motivo? Se uno di questi personaggi che insegna ce l’ha fatta e poi vuole contribuire nel mondo insegnando la sua esperienza perchè non dovrebbe farlo? Perchè sei tu che glielo vieti?

      Io starei attento poi a parlare di sette o correnti religiose. tutto quest’odio e frustrazione che vengono fuori dalle tue parole è solo l’obiettivo di tutte quelle persone che governano e che creano con le guerre le ideologie faziose e l’ipocrisia nell’informazione tutta quella fuffa che si vede in televisione o in tutti i più grandi organi di informazione che ci tengono schiavi e divisi. Ti ricordi il vecchio detto romano “divide et impera”?

      Bene quella frustrazione che hai e quel senso di sconfitta che hai è proprio la vittoria di loro contro di noi. Ma tu ricordati che hai delle risorse inestimabili che stai solo nascondendo con la tua rabbia ed il tuo odio, quando invece potresti realizzare una vita meravigliosa solo volendolo e non dando più retta a ciò che c’è di negativo nel mondo.

      Ora tu mi dirai la fai facile tu, io invece ti dico che ho appena scoperto che mia madre ha un tumore e so che se voglio aiutarla a guarirla nel migliore dei modi è mio dovere rendergli la vita felice e fare in modo che la terapia faccia meglio il suo corso con una mente felice. Ci sono studi che provano che un malato che ha la volontà di guarire ed è sereno ha più probabilità di guarire di uno che si butta completamente giù!

      Quindi se sei in queste pagine per fare una discussione civile e costruttiva sei il benvenuto, altrimenti questo non è il posto per te! Gli insulti gratuiti non sono accettati grazie!

      Un caloroso saluto

      Marco Ferraro

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *