, ,

Ma ci vuole così tanto per essere felice?

Ma ci vuole così tanto per essere felice? A mio parere no, dipende sempre quali sono le tuo priorità e le tue convinzioni.
Una cosa che ho imparato sulla mia pelle è che da quando mi sono imposto di smettere di lamentarmi la mia vita ha preso una direzione diversa e sempre più improntata ad attirare cose che mi fanno stare bene e ad essere felice.

E devo dire che il nuovo anno è iniziato veramente bene, con risultati inaspettati. E ne sono veramente grato. Ho ricevuto molte occasioni e opportunità che mi hanno poi permesso di poi pianificare nuovi obiettivi e attuare dei cambiamenti importanti nella mia vita e della mia compagna Chiara.

Molto spesso mi sono trovato a guardarmi indietro e mi sono reso conto che molti dei problemi che ho affrontato in realtà la conseguenza di quello che pensavo e di quello che credevo. Ad esempio la mia paura cronica di non avere la sicurezza economica che mi portava e anche a fare scelte e azioni dettate appunto dalla paura.

Queste scelte mi hanno poi portato poi in certi periodi a non credere in me stesso e nelle mie capacità, insomma a non volermi bene, e quindi le mie relazioni, il mio modo di pormi e quindi i risultati che ottenevo non erano efficaci.

Ora obbietterai che è normale avere paura del futuro, ma non è normale, anzi direi saggio, fare in modo che questa paura ti blocchi e ti condizioni sempre in ogni scelta. Perchè in fin dei conti quello che molti chiamano destino non è altro che il risultato dei nostri pensieri e delle nostre scelte che poi si realizzano nel tempo e nello spazio.

Quindi cerca di desiderare il più possibile la felicità, smettila di lamentarti e sii grato per quello che già hai, quando meno te lo aspetti arriveranno le occasioni e le situazioni che ti renderanno felice.

Stay tuned

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *