Felicità: quante volte la rimandi?

Quante volte rimandi la tua felicità? Te lo sei mai chiesto? Ci hai mai fatto caso chè c’è sempre una giustificazione pronta per rimandare i tuoi desideri e le cose che ti possono rendere felice?

C’è quella volta che hai troppo lavoro da fare, quella volta perchè stai male, quella volta perchè non hai soldi abbastanza per fare quello che ti serve, quell’altra volta che semplicemente non hai il coraggio di affrontare una scelta che ti potrebbe realmente cambiare la vita ed essere felice.

Perchè? Perchè abbiamo paura di essere felici, ma soprattutto abbiamo paura di cambiare!

Sì proprio così la paura del cambiamento ci fà procrastinare le cose ed è un meccanismo del nostro inconscio che si comporta come una sorta di autodifesa, per proteggerci, ma che in realtà è un sistema che si basa su presupposti a volte sbagliati, ovvero il nostro sistema di convinzioni.

Perchè batto il ferro sempre lì 🙂 perchè è proprio lì che dobbiamo lavorare per essere felici, perchè tante volte abbiamo convinzioni che ci limitano senza neanche saperlo, che semplicemente possono essere abitudini ma che ci ostacolano nel nostro processo di crescita. Ti faccio un’esempio, vuoi dimagrire di qualche chilo ma vedi che non ci riesci perchè ogni volta che ne perdi uno poi ne riprendi due 🙂

Ti sei chiesto perchè? Fai muovimento? Cosa mangi? Mangi cibi grassi, o sei abituato a farti tutti i giorni la tua porzione di cioccolato perchè sei triste? Allora forse c’è un’altro problema di fondo, cioè una bassa autostima che ti fa rifugiare nel cibo ed ingrassare tornando in quel circolo vizioso che ti ti fa dire sono brutto perchè sono grasso e quindi non piaccio agli altri che non mi considerano (vedi quindi autostima).

Però puoi spostare il tuo punto di vista sulle tue qualità migliori e puntare ad amplificare quelle! Questo farà crescere la tua autostima e di conseguenza tutto il resto 🙂 Non credi di avere qualità migliori? Allora domandale alle persone a te vicine e che ti vogliono bene, scoprirai cose che neanche tu credevi di avere.

Dopo questo “piccolo” preambolo 🙂 torniamo alla felicità. Domandati le cose che ti possono fare felice, quali sono gli obbiettivi che se si realizzassero ti renderebbero realmente felice. E domandati se questi desideri sono realmente in linea con i tuoi valori e le tue convinzioni di adesso. Perchè se magari sogni di avere una mega villa da due milioni di euro, ma poi non vuoi fare un lavoro che ti permetta di guadagnare i soldi per comprarla e mantenerla forse c’è qualcosa che non va.

Questi sono proprio gli ostacoli che ti fanno rimandare i tuoi sogni quindi ascoltati e scrivi tutto quello che ti viene in mente e senti con il cuore quello che ti fa sentire bene e quello che invece sì lo desideri ma poi ti accorgi che era solo per soddisfare la tua vanità.

Ti consiglio di guardare il video di questa canzone di Elisa, stai attento alle parole, secondo mè è molto motivante 🙂

Stay tuned

Ti è piaciuto questo post? Lascia un tuo commento.


Vuoi rimanere sempre aggiornato sui miei articoli?
Iscriviti alla mia newsletter!!!

Ricevi 2 magnifici bonus in omaggio

4 commenti
  1. Fausto
    Fausto dice:

    Ciao Marco. Hai centrato in pieno il punto. Rimandare è la parola d’ordine degli In-Felici. Se sapessero che la Felicità si nasconde nelle cose che possiamo ammirare ogni giorno, nel cibo che mangiamo, negli abiti che indossiamo, nelle piccole comodità, nel cuore che batte, nel corpo che vive, si evolve e lavora incessantemente attimo dopo attimo…beh, forse queste persone piagnucolerebero di meno 😈

    Che Dono la Vita!

    Grazie per il Tuo Post

    Un Saluto di Luce
    Fausto

    Rispondi
  2. Alberto Consoli
    Alberto Consoli dice:

    Marco,
    penso che hai subito trovato il nocciolo della questione, spesso le persone non sono felici perchè hanno paura di cambiare!
    Spesso il cambiamento è un grandissimo ostacolo anche quando si è coscienti che si farebbe un passo verso qualcosa di meglio!
    Questo perchè orami abbiamo troppo consolidato la nostra zona di confort che pur essendo infelici la conosciamo troppo bene e uscirne significa affrontare l’ignoto!

    A presto
    Alberto

    Rispondi
  3. m.ferraro
    m.ferraro dice:

    @Fausto @Alberto
    Grazie del contributo, io penso che la felicità sia a portata di mano per tutti, basta solo volerlo. Non dico di essere bravissimo a crearla perchè anch’io ho le mie paturnie, ma mi accorgo e ho vissuto l’esperienza che basta veramente poco per essere felici, basta solo volerlo!

    E se fai lo swhitch del tuo modo di pensare vedrai che tutto cambia, in direzione dei tuoi desideri e della tua felicità!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi a Alberto Consoli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *