Gratitudine: 5 esercizi per attirare sempre più cose di cui essere grati

gratitude-stone

La gratitudine è uno strumento meraviglioso! Anche se non mi piace chiamarlo strumento 🙂 … Essere grati per quello che si ha può essere decisivo per predisporci a ricevere quello che desideriamo. Molto spesso lo si dà per scontato, magari perchè si è troppo presi a lamentarci di quello che stiamo vivendo adesso e quindi siamo focalizzati sul non essere grati di quello che stiamo attirando ora nella nostra vita.

No non sono impazzito 🙂 ma è quello che ho vissuto sulla mia pelle, per anni mi sono lamentato di certe situazioni che vivevo, del lavoro che facevo, di alcune cose che non funzionavano nella mia vita per poi accorgermi che proprio perchè mi lamentavo non andavano bene! Ogni cosa che succede ha sia il suo lato positivo che negativo e anche se una può sembrare negativa all’inizio può avere il suo risvolto positivo che ci ha insegnato qualcosa.

Ma allora come essere sempre più grati e attirare sempre più cose per cui essere grati? La gratitudine è un come se fosse un muscolo ma può anche diventare un’abitudine e per renderla più forte bisogna semplicemente allenarsi. Per fare questo ti propongo cinque esercizi da fare tutti i giorni per almeno un mese…poi mi dici come è andata 😉 .

Ricordati se continui a lamentarti è perchè ormai è diventata un’abitudine…e per sostituire un abitudine non c’è bisogno di fare chissà che cosa…basta crearne una nuova ma positiva :-). Ecco quindi cinque esercizi che ti possono aiutare a creare questa abitudine:

1. Fai un elenco delle tue fortune

Ogni giorno fai un elenco di almeno 10 cose per cui ti ritieni fortunato, scrivile e scrivi anche il motivo della tua gratitudine. Rileggi la lista tutti i giorni e in coda ad ogni voce esclama GRAZIE, GRAZIE,GRAZIE e cerca di sentire, di percepire quanta più gratitudine possibile per quelle fortune.

2. Seleziona un problema o situazione negativa che vuoi risolvere

Scegli un problema o una situazione negativa che hai la necessità di risolvere, di questa cerca di elencare almeno dieci dettagli della situazione negativa per i queli invece puoi dichiararti grato (lo so può sembrare difficile trovarli ma ti assicuro che li trovi, fidati 😉 ) e scrivili. Poi in fondo all’elelnco scrivi GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE per la risoluzione perfetta del problema.

3. Passa una giornata senza dire niente di negativo

Questa forse è la parte più difficile, talmente siamo abituati a fare il contrario…visto il continuo bombardamento di stimoli che ci arriva dall’esterno. Ma sforzati almeno per un giorno a settimana (almeno all’inizio…) di non pensare o dire niente di negativo. Vedrai cosa succede…

4.Prima di mangiare, ringrazia per quello che hai sulla tavola.

Può sembrare banale ma quante volte prima di metterti a tavola hai ringraziato per il pasto che puoi consumare? Quante invece ti sei lamentato perchè non era buono o perchè era la stessa solfa che ti cucina tua madre? Ricordati che in alcuni posti del mondo, anche non troppo lontani da te, ci sono persone che non hanno nè un tetto nè un piatto caldo da mangiare…quindi ringrazia per quello che hai che ha un valore immenso!

5.Prima di andare a letto, dì grazie per la cosa migliore accaduta oggi.

Se hai visto il film “The Secret” saprai che si parla della “pietra della gratitudine”, se non ne hai ancora una con te trovane una. Basta una semplice pietra che puoi trovare per terra o in riva ad un fiume, non è importante quele tipo sia, l’importante che tu la riconosci come tua e che userai ogni volta per dire grazie! In particolar modo prima di andare a letto stringila tra le mani e dì grazie mentre pensi alla cosa migliore che ti è accaduta oggi. Il giorno dopo mi saprai dire cosa succede 🙂 .

Ti ci ritrovi in questi esercizi?

 

Grazie di avermi seguito in questo articolo e se ti fa piacere condividilo su Facebook.

Stay Tuned

Firma_Vividavvero-300x86

 

 

 

 

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *